Pretty Cure e Rai: Fine di una storia durata 8 anni

 

Oggi non vi portiamo belle notizie, purtroppo. Come ormai sapete, Toei Animation ha ceduto all’americana SABAN le serie di Pretty Cure per la distribuzione, e quindi Rai ha perso i diritti per le successive serie. Se non ricordate la notizia CLICCATE QUI. Le cose si sono ancor più aggravate, dopo delle risposte che il Signor Buscaglia (Rai) ci ha gentilmente concesso: Abbiamo infatti chiesto perchè la RAI non può comprare le serie da Saban anche senza TOEI, ed ecco la risposta:

 

Con il passaggio di PRETTY a Saban sono cambiati gli accordi commerciali di vendita del titolo.
In piu’ con la dismissione dell’ animazione su Raidue non aveva senso inoltrare la trattativa con un nuovo fornitore.
In piu’ ne GULP e tantomeno YoYo sono orientati a trasmettere animazione giapponese. Le repliche di PRETTY sono state trasmesse da questi canali per utilizzare tutti i passaggi acquistati.
Temo che la pirateria e la visione illegale su YouTube stanno facendo vittime e non si stupisca se anno dopo anno la qualita’ del prodotto in generale (dai film alle serie, all’ animazione) avra’ budget ridotti.
Mi auguro per lei che PRETTY sbarchi su qualche altra tv. La saluto.


Abbiamo quindi appurato che le serie non verranno neanche mai più replicate su RaiGulp. Abbiamo così chiesto a Buscaglia: Ma rai non aveva esclusiva sulle serie 4-7? Non verranno quindi più replicate? e ci ha nuovamente risposto:

 

Essendo passate tutte le serie a GULP se utilizzati tutti i passaggi questi ritornano al produttore anche prima della scadenza della licenza. Non controllo la gestione di Rai Ragazzi ma penso che abbiano esauriti tutti i passaggi. Passo e chiudo!


RICAPITOLANDO: La Rai non ha più interesse nell’animazione Giapponese, dunque non interessa loro comprare le serie di Pretty Cure da Saban, anche per accordi contrattuali diversi da Toei. Inoltre Pretty Cure in teoria non dovrebbe neanche più essere replicato su RaiGulp in quanto sono finiti tutti i passaggi televisivi acquistati.

 

Che dire? può far senso l’immagine in alto con le date, poichè associata alla “morte”, ma si potrebbe considerare come tale: Pretty Cure sbarca a fine 2005 su RaiDue, con i suoi ultimi passaggi televisivi su RaiGulp nel 2013, dunque il contratto RAI con PRETTY CURE è durato 8 anni. 8 anni  di emozioni che le nostre Pretty Cure ci hanno regalato.

 

ADESSO l’unica speranza che abbiamo, come ha detto Buscaglia,  è che qualche altre emittente compri le vecchie serie che Rai ha mandato in onda, ma sopratutto le nuove. L’unica possibilità è quindi puntare sulla PETIZIONE che abbiamo creato su Facebook, quindi aiutateci a far crescere la pagina in tutti i modi, è la nostra ultima speranza per (ri)avere le nostre amate Pretty Cure in Italia. CLICCATE QUI e cliccate MI PIACE. Grazie della comprensione.



 

Commenti Facebook

Commenti Facebook

5 pensieri riguardo “Pretty Cure e Rai: Fine di una storia durata 8 anni

  • 16 novembre 2014 in 13:06
    Permalink

    Triste notizia, ma ormai me l’aspettavo. La rete italiana più plausibile per l’acquisto di Pretty Cure al momento mi sembra Frisbee, considerando che sta anche trasmettendo Pretty Rhythm. Direi che come target ci siamo, e anche come tematiche: tartassiamoli!
    D’altro canto mi preoccupa questo fatto che la Rai non sembri più interessata all’animazione. Spero che almeno decidano di trasmettere “Girls of Olympus”, che hanno coprodotto nel 2011 con The Animation Band.

    Risposta
  • 16 novembre 2014 in 16:57
    Permalink

    Ora si che mi sento Ultrahappy

    Risposta
  • 19 novembre 2014 in 12:48
    Permalink

    per la petizione senza facebook come posso fare?

    Risposta
  • 28 novembre 2014 in 12:58
    Permalink

    Almeno è finita lo stato di limbo e la situazione si è chiarita: si spera che qualcun altro (con sufficiente senno in quanto ad adattamento) si faccia avanti…

    Risposta
  • 18 febbraio 2015 in 03:32
    Permalink

    Ma io non capisco sto intestardimento di Rai a non voler prendere serie giapponesi… sono appestate? Ok che non esistono solo loro, ma molte delle cose migliori (secondo me) provengono dal Sol Levante, per cui perchè tagliarlo proprio fuori?
    Un vero peccato, speriamo altre emittenti si dimostrino più intelligenti nella scelta di cosa comprare…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *